Dopo Pantalica Cava d'Ispica?

Conferenza – Dibattito

Se ne parla oggi a Villa Principe di Belmonte – ore 17,00

Dopo l’occasione persa per scrivere la città tra quelle del barocco protetto dall’Unesco, si discuterà sull’opportunità di fare proteggere le pietre di cava d’ispica come già avvenuto per quelle di Pantalica.

cavadispica1.gif

Intanto l’Albero del Sospiro sarà segato, dal nome della scuola, nel nome di San Giuseppe giorno 18, e tutto tace.

Potrebbe l’Unesco proteggere l’albero?
Mi sa di no, che gliene fotte all’Unesco di proteggere ciò che va a finire, incurantemente, nella pattumiera.

Intanto in questo momento sotto casa sta passando la banda musicale. La grancassa batte il colpo ed il tamburo da il tempo. La marcia ha inizio.
La città viene svegliata a suon di note nella domenica che precede i festeggiamenti per il Santo Falegname.

Salutamu.

2 Comments

  1. … e tu pirchì nun si a sunari?! Chi c’è macari u ma niputi?
    A parte gli scherzi… non ti demoralizzare, l’importante è parlarne in compagnia, in compagnia sempre più grande, perderemo ancora tante volte, tante volte, ma di tanto in tanto vinceremo anche qualcosa… Del resto non è il combattere per vincere le battaglie che dobbiamo perseguire e neanche per vincere le guerre. Dobbiamo solo perseguire soltanto ciò che ci da soddisfazione… ed è solo questa deve essere la nostra vittoria! Poi, quando e se arriverà il resto…
    Il mondo non ha bisogno di eroi… ma “solo” di gente saggia!

  2. Allora sull'”Albero del Sospiro” dirò più avanti con un racconto, al momento riferisco che l’origine è storica. Sulla conferenza dibattito “Dopo Pantalica Cava d’Ispica?” ho avuto la sensazione che a farne tesoro di quel che s’è detto qualcosa di buono potremmo vedere in futuro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.