In fuga dall'Annunziata

Racconto

In fuga dall’Annunziata al grido di “Siete Tutti Rossi” uscì sbattendo il portone, lasciando amminchiuluti i celesti Confrati.

il-viandante.gif

La notte, grigia e pregna d’aria umida, lo vide insonne nel mesto girovagare per le vie. Sbirciando timoroso, prima di svoltare per le cantìnere. Il pensiero gli consigliava prudenza, che dietro l’angolo si nascondesse il Diabolico satanasso? L’idea era ricorrente.

Stanco e allo stremo delle forze, trovando una filazza nel cancello dell’orto, prima che albeggiasse, si rifugiò dentro Santa Maria.

L’appennicamento sopraggiunse che era ancora scuro intorno, al tenue chiarore delle candele che diffondevano una calda e conciliante consolazione. Dormì finalmente.

Al risveglio, Diavoli gli parvero gli Angioli e le Madonne che credette fossero nel cielo: così agghindate di purpureo colore.

Singhiozzando per il tormento invocò, giungendo le mani: “Padre! Padre … come hai potuto! Il tuo Regno così invasato di Rossi”.

Testiando e mozzicandosi le mani, si avvedè di non essere trapassato al Regno del Padre e, rimembrando la notte girovaga per la fuga dall’Annunziata, leggermente si rincuorò.

Rossi, Rossi avete tappezzato del vostro colore la dependance terrena di mio Padre” mùrmuriva.

Don Gerlando, che si apprestava ad aprire il porticato per la messa delle sei, udì la pena nel delirio di quell’anima visionaria e gli si accostò al fine di consolarla: “Cosa ti tormenta Figliolo?” chiese con angelica intonazione vocale.

I Rossi Don … I Rossi Don … Ieri dall’Annunziata oggi qui a Santa Maria! Ma non lo vedete, Don? come hanno pittato le volte? … Tutte rosse da far ribrezzo!

Figliolo calmati, a pittare le volte fu, tanti anni fa, il maestro Olivio Sozzi. Non ti sembra di esagerare?

Ah, ho capito Don … anche Lei è un Rosso e anche quell’Olivio lo fù, è evidente.

In fuga da Santa Maria, al grido di “Siete Tutti Rossi” uscì senza voltarsi indietro, lasciando ammìnchiuluto l’angelico Don.

Dicono d’averlo visto in queste ore parlar da solo per la stada, mentre percorre la via Mentana alla ricerca della Fede.

Male lingue non sanno che come il buon Francesco soleva parlar agli uccelli per scacciare il satanasso, Egli, prudentemente in tempi di aviaria – temendo i pettirossi-, si allena facendosi spiegare da una fida Vespa come dover usare il pungiglione: quando il diabolico Rosso si paleserà.

3 Comments

  1. GRANDE!GRANDE! GRANDE!
    Chi cuscinu ca aghhiu!

    P.S.: Sbagliare è umano… 😉

  2. Baciamo cari picciotti !
    mi piaciu tantu l’Annunziata!!!! Spiramu di sparari tanti belli bummi pa’ festa……

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.