Oh, Mimì! Dedicato a Ubo

Banda Jonica
Passione (Felmay,1997).bandajonica
Prendo questo bellissimo disco come vetta e rappresentante insieme di una musica che mi suggestiona molto. Mi piace la solennità della musica per banda, musica fatta di carne, che va eseguita così, profanamente, a volte di corsa, a volte al passo, comunque per strada. Musica fatta per accompagnare. Accompagnare il dolore, o anche l’euforia, o la festa. La banda non pretende che voi paghiate una poltrona e vi disponiate supinamente ad ascoltare, la banda vi accompagna alla stazione, al matrimonio, al funerale, alla messa... è fatta di gente come voi, che ritrovate poi all’ufficio comunale, al mercato.. eppure rende solenne il suo accompagnamento, il nostro cammino. Ci sono composizioni straordinarie.. Il Cristo alla colonna per esempio, che rendono così il sacro alla portata di tutti, non c’è bisogno di un diploma e nemmeno di un educazione per commuoversi… e nessun altro ci dice con più umile confidenza che dobbiamo morire, e che per morire è necessario vivere. Così mai ho sentito più vita in una musica, come in quell’inno a Lorenzo Busacca che accompagna il “Cristo risorto” di Scicli, per esempio. In quei due giorni quel brano lo suonano – una marcia reale- a marce appunto ( perché cambia tre velocità), per più di 400 volte, dato che è il solo pezzo, questo Busacca, che può accompagnare l’uomo vivo. Ma non è in questo disco, sarebbe una specie di singolo, a parte. Lo suona solo la banda di Scicli e si può affermare che sono i migliori al mondo a farlo, “Dunque, maestro… un poco di Busacca, fate grazia!”.
Di Vinicio Capossela : The desert island records.
Se volete scoprire gli altri nove dischi d’isola di Vinicio andate a consultare Blow Up.95, aprile 2006. A Ispica non si trova. A Modica forse, sicuramente a Catania.Questo mese in copertina ci sono Fiery Furnaces e c’è un bellissimo pezzo di Massimiliano Busti sui THIS HEAT… Andrea, ho preso il box completo delle opere T.H.!!

6 Comments

  1. Prendo atto… e ringrazio!!!
    Ma scusa l’ignoranza:
    1) Blow up.95 penso sia una rivista musicale che credo non avrò problemi a trovare.
    2) gli altri 9 dischi di Vinicio? Intendi a partire da “All’una e trentacinque circa” in giù (fino a “Ovunque proteggi”) o di qualche altro “circuito” a me sconosciuto!.
    In ogni caso… ora mi vado a fare un po’ di “CARNE, CARNE, DI SAPORE DELLA CARNE, DI PROFUMO DELLA CARNE, LA CARNE” 😉
    ma prima passo in edicola.
    Per te…”UBO” 🙂

  2. Rock e Altre ContaminAzioni• Il Vinicio nazionale, in partenza per la famigerata Isola deserta, riempie la valigia, che i romantici immagineranno di cartone, non solo di melodie e versi. Porta con sé luogui e volti, attraversa i continenti e le …

  3. Si’ molto buono l’articolo intervista This Heat di Massimiliano Busti, ed Hayward ha una bella testa. Vorrei comprare anche io il cofanetto T.H., ma rimando per spese extra.
    Poi sinceramente fino ad oggi, non ho avuto modo e tempo di leggere con calma e bene tutto cio’ che compare in quest’isola, ma tutto cio’ mi piace. E poi fa un immenso piacere “rivedere” compagni di strada, come Giuseppe, Saro e soprattutto Pietro Di Giorgio che non vedo veramente da una vita.
    Francesco che mi dici allora dei This Heat? Non erano effettivamente “avanti” in certe cose? Seguiro’ i tuoi consigli musicali.
    Saluti
    Andrea

  4. Be’, allora non puoi fare a meno dei Lightning Bolt, “Hypermagic Mountain” e di Orthrelm ,”Ov”! Mentre, conoscendo -più o meno- le tue simpatie, non ti consiglio quello degli Appleseed Cast, post- rock eccetera, e , se volete, potete cambiarlo [per gli arditi] con il noise dei Todd, “Comes to your house”. Cosa dire di T.H.? Incredibili. Ho appena acquistato Vivaldi “In furore, Laudate pueri e concerti sacri” edito da naive con l’Accademia bizantina diretta da quel pazzo di Ottavio Dantone. Mi sono arrivate notizie di mostre a Roma, ti farò sapere. Abbracci Ciccio.

  5. Meglio tardi che mai… ma certe cose si fanno bene, con calma, altrimenti è come soddisfare un bisogno fisiologico qualunque!
    Ho letto l’articolo e come immaginavo è davvero interessante. In più ho trovato nuovi punti di contatto (onore tutto mio!!!) e desideravo segnalarti anch’io 2 cose:
    Sur – Colonna sonora di un film sud americano degli anni ’80
    Paris Texas – Colonna sonora e/o film.
    Credici, l’ha detto Vinicio…
    Infine, ti comunico che ancora scialo per la performance di ieri sera… Mi ha sorpreso molto la sua capacità di esprimere se stesso con una naturalezza tale da abbattere ogni possibile ostacolo tra lui e l’ascoltatore. Io, per l’occasione, avrei scelto brani diversi (uomo vivo a parte)… Lui è andato diritto a modo suo per la “sua” strada è ha avuto ancora una volta ragione. E’ proprio un grande!!!
    Ciao Francesco e grazie per la segnalazione
    Ubo

  6. Buonasera al Sig. Lauretta. Seguendo quella che è forse la mia più utile passione attuale, sono partita dal sito di Capossela e ho iniziato a cercare in rete Blow up. 95 per capire cosa fosse e mi sono ritrovata su questo sito di Ispica; sono di Modica ma vivo a firenze. insomma giro e rigiro e torno a casa(ho vissuto un’estate intensa a ispica un paio di anni fa) ma se lei potesse illuminarmi su blow up. 95 e su questi dischi d’isola di Vinicio, le sarei grata. anche perchè non ho ben capito cosa intenda per dichi d’isola. grazie infinite, Elisabetta.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.