Sensibilizzare le opinioni

Una giornalista di Videoregione ha effettuato un’inchiesta riguardante un problema che ad Ispica, soprattutto negli ultimi tempi, è stato al centro dell’attenzione: il servizio del 118 e la medicalizzazione delle ambulanze della nostra provincia.
L’inchiesta è andata in onda la settimana scorsa nel TG di Videoregione, e abbiamo deciso di pubblicarla per permetterne, a chi non ha potuto, la visione
.

Valerio.jpgE’ molto importante perché in essa si nota chiaramente quanto grande sia la distanza tra i servizi che per legge ci spettano, e i servizi di cui effettivamente disponiamo. Nella stessa è presente anche un servizio su mio fratello, Valerio Cannizzaro, il ragazzino ispicese scomparso il 19 luglio scorso a causa di un incidente, anche per la mancanza del medico sull’autoambulanza”.

Carmelo Cannizzaro
Questo è il link al video in questione. Grazie a Josè, per averlo messo a disposizione su quintobellisario.it

3 Comments

  1. Finalmente (è proprio il caso di dirlo!) stamattina sono riuscito a vedere l’inchiesta di Videoreggione, sul 118. Mettetevi comodi e fatelo pure voi, se non l’aveste ancora fatto.
    Un ottimo reportage sulla situazione del servizio di pubblica utilità “118” in sicilia. da cima a fondo bevetevelo, in silenzio. ascoltate le Parole del padre di Valerio, parole dettate dal cuore, che mai sfuggono alla ragione, nonostante il dolore per la insanabile ferita. Dico “insanabile” senza usare retorica …
    Quel che mi colpisce più d’ogni altra cosa nell’inchiesta è la carenza di dotazioni informatiche nelle sale operative del 118.
    Vuota ed inutile mi sembra, quella che emerge nel sevizio, come possibilità ossia, l’apertura di sale operative 118 a carattere provinciale.
    Sono scettico su questa ipotesi, per diverse ragioni, non ultime queste:
    1. mi chiedo: se già in quelle di catania mancano i sistemi informatici, in quelle di nuova istituzione metteranno solo il telegrafo?
    2. se l’emergenza nasce ad ispica e l’ambulanza disponibile in provincia, si trova a Vittoria (40 km) , non è meglio che l’operatore abbia l’ampia visione nel vedere se c’è la possibilità di mandarne una da Rosolini? da 6 km, anche se seichilometri sono “fuori provincia”.

  2. oltre la tragedia della famiglia di Valerio, trovo ancora più triste l’indifferenza ispicese. Solo amici di Valerio, uno zio e…ma c’è da meravigliarsi? Se avete la possibilità mandate un saluto affettuoso ai genitori di Valerio ed uno al vostro blog. Da Milano lo zio frafra

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.