… la grazia del mio cuore

gpc_work_large_28.jpg

Ho provato, non tantissimo per la verità, a scrivere qualche cosa che potesse interessare agli ispicesi… e non solo.
Sì, “non solo” perché in realtà non mi piace molto l’idea che “Spaccaforno.it” debba occuparsi solo di Ispica e di ispicesi. Mi piace invece l’idea che Ispica possa anche guardare un po’ più in là dai confini abituali o meglio ancora che non si guardi solo, sempre e soltanto “dentro”. Sì, perché in fondo lo sappiamo tutti che a volte basta alzare gli occhi un po’ più di quanto abitualmente facciamo che… si può riuscire a vedere un po’ più lontano; in questo modo, magari, a volte ci accorgiamo anche che qualcosa di interessante c’è anche in altri posti… oltre che ad Ispica.

E poi, mi piace anche l’idea che Ispica possa suscitare l’interesse di gente lontana, diversa e… non di Ispica. Sì, posso confessarvi una cosa? Beh, una delle maggiori soddisfazioni che ho provato da quando ci troviamo in piazza, è stata quando tra i commentatori di un post (non mio) ne ho trovato uno di un non ispicese… e neanche siciliano; … e con che partecipazione commentava, proponeva e dibatteva! Sembrava quasi uno di noi. Evidentemente eravamo (l’autore del post) stati bravi e… diciamo così… coinvolgenti! Bello no?
Purtroppo però, un po’ perché scrivere (bene) non è il mio forte, un po’ perché penso che la gente non possa essere interessata alle mie cose, per un po’ di tempo ho preferito non fare “comizi” in piazza.
Poi, a un certo punto, mi sono accorto che non importa che io dica qualcosa, che interessante non deve essere necessariamente quello che dico io. A dire cose interessanti ci ha già pensato tanta altra gente, tanta altra ci sta pensando e altra ancora (la maggior parte, ne sono sicuro!) ci penserà! Siete d’accordo? Che ne dite? Anche se non siamo dei filosofi… possiamo però fare da “cassa di risonanza” a chi “ne sa” più di noi, no? Non mi sembra poco, anzi!
Bene, sapete chi è il signore che mi ha portato a questa considerazione? L’autore del quadro…!

15 Comments

  1. Ok fratello ma con tutto il rispetto per le tue seghe mentali era secondo te il caso di far passare in secondo piano l’inchiesta sul 118 per dare spazio alla tua filosofia?

  2. per Meno: passando io per primo, dopo l’apparizione del tuo commento, mi corre l’obbligo di notiziarti che nei blog non c’è una prima pagina, come nei giornali.
    Gli articoli appaiono in ordine cronologico e il più recente si colloca sempre in alto. Sul fatto che il brano del “fratello” sia per te una “sega mentale” ti lascio la tua opinione, insieme alla constatazione che il tuo commento mi è sembrato una “eiaculazione precoce” sconnessa da un qualsiasi sforzo di comprensione dei meccanismi del sito. Apprezzo la tua sensibilità nei confronti della questione 118, se ti va di approfondirla con un commento nell’apposito spazio, saremo ben lieti di leggerti. buona domenica.

    Cugino Ubaldo, toranasti in italia? ho ricevuto la cartolina dalla Merica, quella dalla Nghilterra ecc. bellu travagghiu ti truvasti! 🙂
    Dopo aver letto il tuo post, parafrasando potrei dire: Abbiamo “sassi nelle scarpe e polvere sul cuore” e ci sforzeremo di guardar la luna e non il dito che la indica 😉
    saulutamu.

  3. Per Meno: Porca miseria, finalmente sono riuscito a scuoterti! Ti sei svegliato dal sonno?!? E sì, penso di sì, visto che alla fine ti sei deciso a di dire qualcosa di “costruttivo” sul 118… Peccato che lo hai fatto sul post sbagliato! Ritenta, sarai più fortunato… e grazie per essere tra noi!

    Per i lettori: eh sì, di tanto in tanto qualcuno guarda proprio il dito invece della luna… e figuriamoci se il mio post poteva avere una relazione (“oscurantista” magari!?) con quello del 118!!! La cosa che mi dispiace è solo che il quadro… e il suo autore siano passati in secondo piano! Bene, dimentichiamo tutto e ricominciamo…

    Per Saro: … ma se cartoline io non te ne ho mandato neanche una! 😉

  4. A mio parere, mi pare ovvio dare ragione al mio amico Meno. So benissimo che gli interventi appaiono in ordine cronologico, ma se pensiamo di pubblicare un’inchiesta del genere per sensibilizzare le menti troglodite che popolano ispica, dintroni e blog locali, allora mi pare plausibile considerare che ci sono persone ignoranti che non sanno come funziona un blog. Proprio per loro devi mettere questo importante post in alto (con tutto il rispetto che ho per l’altro intervento) in modo tale che, aprendo il sito, un uomo di “media cultura ispicese” possa essere colpito da una cose che lo riguarda in prima persona, come riguarda tutti noi. Le altre 40/50 persone che sanno come funziona il sito, scorreranno verso il basso e saremo tutti felici!

  5. Ok ragazzi, non era certo questo il mio intento! In più faccio presente di essere pienamente disponibile a spostare il mio post in coda se ciò è tecnicamente possibile.
    Saluti a tutti

  6. Ciao Lorenzo, visto che ti sei appena iscritto credo sia il minimo da parte mia darti il BENVENUTO a “spaccaforno.it” a nome di tutta la “redazione” (che parolone!!)… Il mio augurio è di vederti spesso “‘ncaniarti” sulle nostre (tu incluso) pagine per gli argomenti che più ti stanno a cuore…! Buon viaggio

  7. ok grazie ma siete tutti di Ispica? minchia è strano ke non mi conoscete

  8. Ciao Lorenzo e benvenuto in piazza…. Non mi pare che ad Ispica siamo in tanti gli “avveduti”… però, francamente, non riesco ad individuarti.

  9. Ah ecco… io credevo fosse un altro dei fratelli Avveduto, visto che non riesco mai a tenere il conto 😀

    Benvenuto Lorenzo.

  10. hehe Sono quello alto ( quasi 2.00 ) vediamo se forse ora mi conoscete 🙂

  11. Ciao Lorenzo, per quanto mi riguarda ne ho 38 e neanche io ti conosco per ovvi motivi. Il principale è quello che non vivo a Ispica da ormai tanto tempo (quasi la tua età!) e quindi anche la tua altezza non mi dice niente. Poi, per il resto, ti consiglio di evitare domande generiche sull’età perchè il “galateo” dice che è indiscreto chiedere l’età alle donne e nel nostro caso, come avrai visto, qualcuna ce n’è… Non vorrai che se ne abbiano a male, no?! (ovviamente scherzo)
    E tu cosa fai? Studi? Cosa, dove e cosa ne pensi della tua scuola?

    Buon divertimento su spaccaforno.it!

  12. ah ci sono Donne qui? non credevo.. cmq studio all’IPC.( ISTITUTO PER IL COMMERCIO) Una discreta scuola…Chi è il creatore di questo sito?:O . Il ragazzo ke è morto alcuni mesi fà era un mio compagno di classe :(, ho visto l’intervista a suo padre… ed ha perfettamente ragione..

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.