A Nuvena Ri Natali

Post di FraVittorio

novena.jpg

E intanto sta per arrivare Natale…
Una ricorrenza che suscita in me ricordi particolari della mia infanzia. Penso alle serate trascorse nella piazzetta dell’Annunziata, a giocare con gli altri ragazzi nell’attesa che la messa finisse e che arrivasse il momento del tanto atteso sorteggio.
Nei locali cosiddetti “i logghi” don Cicciu u scarparu vendeva i biglietti a 100 lire l’uno e c’era chi ne acquistava interi blocchetti: voleva vincere per forza, magari l’ultimo premio, il più bello… U Bamminieddu.

E la sera, tornando a casa, si sentivano i “musicanti” che andavano per i quartieri a suonare “a nuvena”, ricevendo dalla gente, come ricompensa, “nu bicchirinu ri Vermut”. E le strofe di quel canto dialettale metteva d’accordo vecchi e giovani, nonni e nipoti…la conoscevano e la cantavano proprio tutti “a novena ri Natali”
Un omaggio agli amici del blog con l’augurio di una buona novena…

A NUVENA RI NATALI

Ri gran tiempu s’aspittava
Di lu munnu lu ristoru
E la terra lu ciamava
“Manna prestu lu trisoru!”

‘Nta nu tiempu friddulusu

Ittau Cesari nu bannu
E li poveri e li signori
Tutti a scriviri si vannu

Susi pasturi nun rormiri ciù,
viri ch’è natu u bamminu Ghiesù
Susi pasturi nun rormiri ciù,
viri ch’è natu u bamminu Ghiesù

Quannu Cesari tirannu
Ittau u bannu priculusu
San Giuesepppi si trovava
‘nta la piazza rispittusu

SanGiuseppi era cunfusu
Pi purtarisi a Maria
E lu tiempu era friddusu
Ci scurau ammienzu a via

Susi pasturi nun rormiri ciù…

E Maria ‘ncinta era
caminari nun putia
San Giuseppi ci ricia
arripositi Maria

San Giuseppi si partiu
Ne so amici e ne parienti
Allugghiatimi a Maria
Ca pi mia nun vuogghiu nenti

Susi pasturi nun rormiri ciù…

C’è na casa senza tettu
Ca ri tutti è abbannunata
Si ci allogghia san Giuseppi
cu Maria a ‘Mmaculata

Parturiu sta gran Signura
‘nta na povira mangiatura
‘mienzu o voi e o sciccarieddu
Nasciu Ghiesu Bamminieddu

Susi pasturi nun rormiri ciù…

O chi luci risplendenti
O chi cantu celestiali
O chi notti ri delizia
È la notti ri Natali

Si partieru tri Rignanti
Tutti tri addifferenti
E ca stidda ‘ncumpagnia
Ienu circannu a lu Missia

Susi pasturi nun rormiri ciù

2 Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.