L’Asino Cieco di Franco Fratantonio

Caro Franco Fratantonio, ho finito adesso di leggere il tuo libro. Cosa penso de L’Asino Cieco?

L’Asino Cieco ha il vigore dell’abbaglio del sole d’estate, quando alle due del pomeriggio la luce riflette poderosa sulle cose che illumina, e offusca con nettezza il mondo delle ombre. Luce e ombra, entrambe assediate da un’unica calura che si espande squagliando anche le pietre.
Nel sud est siciliano, nel paese d’origine, i passi della memoria dello scrittore Franco Fratantonio avanzano, un passo dopo l’altro, tra le vite di l’altrieri, ieri e di oggi, in un apparente a zonzo che invece traccia un percorso individuale in cui è possibile rispecchiare l’universalità di alcuni caratteri socialmente familiari a tutti i figli di Ispica.
L’Asino Cieco mi ha raccontato qualcosa di importante, inesorabile, unico, così come si faceva ogni giorno e ogni notte, quando ancora c’era U Cianu per cuntarsi le cose.
Grazie Franco, per aver cesellato e tratteggiato le condivise “icone personificate” degli anni ottanta, così come, per gli aspetti strettamente legati alla tua famiglia, sono certo che ti sarà grato l’Asino Cieco che hai degnamente sottratto all’oblio.
In ultimo, con un pensiero che sono certo sarà stato del tuo bisnonno come del mio bisnonno “Joca co ta patri e cuntiti i carti”.

Ti Saluto, certo di sapere cosa ventriloquamente mi risponderai.
Ciao Fra.

Titolo: L’Asino Cieco

Autore: Franco Fratantonio

Edizioni: Youcanprint

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.